Vino di Marino
left right

Il Consorzio e il Vino di Marino

Chi siamo


Il Consorzio Tutela Denominazione Marino nasce il 22 febbraio 2000 a rogito Notaio Augusto Bellagamba su iniziativa di 10 produttori.
Inizialmente si costituisce come Associazione interprofessionale di categoria, senza scopo di lucro, per la tutela, la valorizzazione e la cura degli interessi relativi alla DOC e all'Indicazione Geografica del vino Doc MARINO.

La sede è fissata in Marino, località Frattocchie, in via del Divino Amore 115/bis.
Oggetto, durata, amministrazione sono contenute nello statuto sociale, composto di 30 articoli debitamente approvato.

Dagli originali 10 soci fondatori il consorzio è passato agli attuali 211 soci produttori, oltre a 5 aziende vinificatrici/imbottigliatrici quali:
che rappresentano il 90% circa della produzione del Marino.

Bicchiere di vino Con Decreto Ministeriale del 22 Maggio 2007 sono state conferite al Consorzio le funzioni di vigilanza nei confronti dei proprio affiliati ai sensi dell'Art. 19 comma 1 Legge 164 del 10/02/1992.
Il Consorzio di Tutela del Marino, essendo ancora giovane, sta tentando di rappresentare in questi anni uno strumento di scrupolosa e responsabile autodisciplina: il fine ultimo dell'attività è quello di valorizzare e curare gli interessi relativi alla Denominazione d'Origine e all'Indicazione Geografica del Vino Doc MARINO ed a quello dei soci produttori ed imbottigliatori, per ciò che è e per quello che rappresenta nella cultura italiana, nel legame con il territorio, con i cibi, con la storia passata e recente.

Obiettivo quindi del Consorzio è rafforzare la cultura e con essa l'immagine del Vino Doc MARINO, attraverso azioni di controllo che garantiscano le qualità Doc MARINO. Per tale fine il Consorzio favorisce tutte le iniziative promozionali volte alla valorizzazione del prodotto Vino Doc MARINO.